Progetto di Formazione GLObal DIAlogue in Practice (GLODIAP)

AL MODULO D’ ISCRIZIONE

GLODIAP (GLObal DIAlogue in Practice)  è un Corso di Formazione proposto da  RETE DIALOGUE  –  MIUR – GENERATION GLOBAL  per lo sviluppo di competenze di cittadinanza globale con metodologia CLIL.
Si rivolge a docenti di scuola secondaria di secondo grado

  1. INTRODUZIONE
  2. LA PROPOSTA  
  3. LA VIDEOCONFERENZA
  4. IL PERCORSO DI FORMAZIONE
  5. ALCUNE DOMANDE PER APPROFONDIRE
    5.a Cos’è una videoconferenza GG?
    5.b Come si svolgono le attività didattiche?
    5.c Qual è l’itinerario da seguire per realizzare una VC?
    5.d Quali requisiti tecnici sono necessari per realizzare una VC?
    5.e Che cos’è il Test Tecnico di Collegamento?
    5.f come posso contattare gli organizzatori?
  6. ISCRIZIONI

1.INTRODUZIONE
Rete Dialogues – (retedialogues.it) in collaborazione Generation Global (generation.global), un progetto di Tony Blair Institute for global Change, propone un percorso formativo  teorico-pratico di 15 ore che coinvolge docenti  e alunni immergendoli in un contesto globale mediante la partecipazione ad una Videoconferenza (VC) in lingua inglese con classi di altri paesi quali USA, Pakistan, Indonesia, India, Ucraina ecc. Al centro degli incontri in VC i temi dei diritti umani, dell’educazione alla pace, del dialogo e della cittadinanza attiva in contesto multiculturale.

2.LA PROPOSTA
La  Videoconferenza e le  4Cs (CONTENT, COMMUNICATION, COGNITION, CULTURE)

  • prende avvio dal presupposto che si possa utilizzare la metodologia CLIL in un percorso di ricercazione per la realizzazione di una Videoconferenza
  • ha lo scopo di sviluppare il tema della Cittadianza Globale e del dialogo in lingua inglese tra studenti  di scuole di paesi diversi, nell’ottica del lifelong learning.
  • permette agli alunni, in quanto protagonisti del loro apprendimento, di lavorare in team in un contesto motivante e creativo sia nelle attività di classe che durante la VC
  • si rivolge a docenti della scuola secondaria di secondo grado che intendono mettere a frutto le loro conoscenze relative alla metodologia CLIL, la loro competenza comunicativa in lingua inglese e l’utilizzo delle nuove tecnologie multimediali della comunicazione.

3.LA VIDEOCONFERENZA
una esperienza CLIL per lo sviluppo delle competenze di cittadinanza globale

Nelle più recenti Raccomandazioni europee, la metodologia CLIL è associata spesso all’uso delle “learning technologies”, quelle tecnologie multimediali e multimodali che possono rappresentare un valore aggiunto per lo sviluppo di competenze linguistiche, disciplinari, metodologiche, trasversali. Il connubio tra CLIL e tecnologie, ampiamente supportato dalla recente ricerca scientifica nazionale e internazionale, emerge chiaramente anche nel Piano Nazionale per la Formazione dei Docenti, tant’è che tra le linee strategiche vengono menzionati “percorsi formativi basati sulla pratica di abilità audio-orali e lo scambio culturale, anche attivando contatti con classi a distanza con scuole, docenti e classi di altri Paesi”; “percorsi che combinino diverse modalità formative (es. lingua e cultura, tecniche innovative, misurazione e valutazione delle competenze linguistiche, corsi in presenza, online, stage all’estero, ecc.)”.

4.IL PERCORSO

Finalità Aiutare gli studenti ad affrontare le sfide del futuro in un mondo in continua evoluzione fornendo loro strumenti  comunicativi e creando un ambiente di apprendimento in cui utilizzarli
Obiettivi Sviluppare le competenze di cittadinanza globale
Incrementare l’utilizzo delle ICT per realizzare una videoconferenza
Migliorare l’uso della lingua inglese in classe e nel confronto con alunni di paesi europei ed extra-europei
Contenuti Risorse per docenti ed attività di classe per alunni messe a disposizione da Generation Global sui temi del dialogo, l’identità, la cultura, le convinzioni, i valori e le diverse sensibilità
Metodologia Lezioni interattive e partecipative in cui gli alunni sono costruttori del loro apprendimento in un contesto stimolante ed il docente è il facilitatore del dialogo e della comunicazione e parallelamente svolge  attività di riflessione sulla pratica didattica
Strumenti LIM, notebook, tablet, pc
Docenti La trasversalità dei contenuti permette la partecipazione ai docenti di molteplici discipline anche della stessa classe: Lettere, Storia, Geografia, Inglese, Diritto, RC, Tecnologia, Arte, ecc.
Alunni La  partecipazione è riservata agli alunni dagli 11 ai 17 anni di età, previa autorizzazione dei genitori  (il modulo è fornito dal progetto)
Tempi 2 ore –  Collegamento VC con i tutor per la presentazione del percorso,  della piattaforma Generation Global  e dei materiali (TUTTI I CORSISTI)

8 ore  – lettura e riflessione di  approfondimenti teorici (DOCENTE INDIVIDUALMENTE )

3 ore –  elaborazioni con strumenti di riflessione/documentazione sul lavoro svolto in classe (DOCENTE SU MATERIALI PROGETTO)

2 ore –  Preparazione della videoconferenza (messa a punto di PC, test tecnico ecc.), realizzazione  della VC e compilazione scheda di riflessione finale su VC e CLIL

L’IMPEGNO IN CLASSE CON GLI STUDENTI E’DI CIRCA 10 ORE IN UN ARCO DI TEMPO VARIABILE TRA TRE/SEI SETTIMANE

Tutoraggio Personale esperto di Rete Dialogues e Generation Global fornirà indicazioni e supporto tecnico online relativo alla registrazione e durante il percorso.
Attestato AI DOCENTI VERRANNO ATTESTATE 15 ORE COMPLESSIVE DI FORMAZIONE RICONOSCIUTE DAL MIUR

5.ALCUNE DOMANDE PER APPROFONDIRE

5.a Cos’è una videoconferenza GG?
La videoconferenza Generation Global in lingua inglese (global VC) nell’ambito del progetto Generation Global è un’occasione educativa qualificante che permette agli studenti tra 11 e 17 anni di dialogare su argomenti interculturali, interreligiosi e sociali, permettendo la costruzione di competenze di comunicazione globale.
Grazie all’utilizzo dell’inglese  in modalità CLIL consente l’esplorazione dei linguaggi di molteplici discipline come l’Arte, la Geografia, l’I.R.C., l’I.C.T., la Storia ecc.
La VC è uno strumento di pratica attiva del dialogo, un modo per favorire lo scambio di opinioni e di idee tra studenti adolescenti, nel pieno rispetto dell’altro.  Il dialogo nella VC permette a soggetti diversi di presentarsi e di conoscersi e quindi di valorizzare la diversità degli ambienti culturali e religiosi di provenienza.  Nel dialogo non ci sono vincitori o vinti, ma c’è  la crescita di ciascuno grazie alla condivisione dell’esperienza degli altri. Quest’attività suscita negli studenti forti emozioni, in quanto l’incontro con ragazzi della stessa età che vivono in altri luoghi, magari anche dall’altra parte del mondo, è un’esperienza unica e straordinaria che pochi hanno l’opportunità di avere.  Le diversità di opinione, di razza, di cultura o di religione divengono una ricchezza da coltivare e il dialogo può essere uno strumento cruciale per superare stereotipi e pregiudizi ed in particolar modo per prevenire estremismi e fondamentalismi culturali o religiosi.

5.b Come si svolgono le attività didattiche?
La VC va preparata molto bene con i ragazzi.E’ importante che gli studenti siano ben motivati e svolgano tutte le attività previste. Le lezioni nel Modulo Introduttivo Essentials of Dialogue mirano a sviluppare le abilità indispensabili per far partecipare gli studenti alla videoconferenza.
Il materiale didattico fornito è molto ricco e variegato.  I docenti, una volta iscritti al percorso formativo possono utilizzarlo in libertà ed adattarlo alle proprie esigenze e al contesto locale.
Nella prima VC, ‘Essentials of Dialogue’  (EoD), i ragazzi presentano la loro comunità, i valori che essi ritengono importanti nella loro quotidianità, il credo che guida le loro vite.
Le attività proposte sono utili a sviluppare negli studenti abilità comunicative, sociali e logiche, quali l’ascolto attivo, la riflessione, il pensiero critico, la capacità di riconoscere somiglianze e differenze, il saper porre domande di approfondimento,  tutte essenziali per la buona riuscita della VC.

5.c Qual è l’itinerario da seguire per realizzare una VC?
Lo svolgimento di una VC prevede una serie di passaggi didattici, burocratici e tecnici durante i quali il docente è supportato da personale esperto di Rete Dialogues. Qui di seguito trovate elencati i vari step

  • Iscrizione della scuola al sito Generation Global. Il docente referente ottiene le credenziali di accesso.
  • I tecnici di Generation Global si mettono in contatto con il docente per programmare il test tecnico come spiegato più avanti.
  • Le famiglie autorizzano l’attività firmando l’opportuna liberatoria perché sono previste riprese video e audio degli alunni e perché i ragazzi possano eventulamente essere  registrati sulla online community.
  • Il docente procede all’iscrizione dei ragazzi sulla online community seguendo le opportune istruzioni.
  • Il docente svolge le attività didattiche sul dialogo (Essentials of Dialogue in inglese) con un gruppo classe di età 12-14 oppure 15+
  • Contemporaneamente il docente prenota la VC tramite il sito GG consultando l’elenco delle VC in programma oppure concordando una VC con una scuola partner tramite il coordinatore nazionale.
  • Le VC internazionali vanno prenotate almeno 21 giorni prima del loro svolgimento
  • Una volta che la prenotazione è avvenuta, il docente referente riceverà comunicazione da parte dello staff di GG, per la conferma della data, dell’orario e e del nominativo del facilitatore.
  • Il facilitatore invia agli insegnanti delle classi partecipanti un’agenda, cioè una dettagliata scaletta dei temi che saranno trattati durante il dialogo, con la scansione dei tempi e delle modalità di intervento previste.
  • L’insegnante condivide l’agenda con gli alunni e li rende consapevoli delle modalità con cui avviene la VC.
  • Alla data e all’ora stabilita avviene il collegamento e la VC.
  • Subito dopo la VC il facilitatore invia un feedback a tutti gli insegnanti che hanno partecipato in modo che questo possa servire alle classi per discutere dell’esperienza realizzata e comprendere i punti forti e i punti deboli dell’attività svolta
  • Lo staff tecnico invia agli insegnanti un link per scaricare la VC. Questo link rimarrà attivi per alcuni giorni e il documento non potrà essere diffuso.

5.d Quali requisiti tecnici sono necessari per realizzare una VC?

  • Un computer fisso o portatile
  • Un videoproiettore o una LIM
  • Una webcam non incorporata nel pc.
  • Un microfono da tavolo non incorporato nel pc.
  • Altoparlanti esterni.

Subito dopo la registrazione su Generation Global, il docente referente sarà contattato da un membro dello staff tecnico, che testerà l’attrezzatura della scuola per assicurarsi che non ci sia alcun problema tecnico quando la classe parteciperà alla videoconferenza. Il team tecnico fornirà tutte le informazioni necessarie e supporterà i docenti e gli eventuali tecnici della scuola per garantire la buona riuscita della VC.
Il team tecnico GG inviterà il docente referente a organizzare un test tecnico avrà una durata di 15-30 minuti.
Generation Global utilizza il programma Vidyo che deve essere scaricato ed installato prima del test. Il Programma può essere scaricato con estrema facilità e gratuitamente.  http://www.vidyo.com/.

5.e Che cos’è il Test Tecnico di Collegamento?
Per affrontare un test  tecnico è necessario assicurarsi che:

  • la scuola abbia una buona connessione Internet
  • nel caso in cui la scuola abbia un tecnico è opportuno che questi sia presente
  • si testino le medesime apparecchiature che verranno utilizzate durante le VC – lo stesso computer, lo stesso microfono, la stessa webcam, ciò per garantire il buon funzionamento di tutte le parti degli apparecchi in connessione.
  • il test si svolga nella stessa stanza dove si svolgerà la VC, per evitare spiacevoli sorprese legate al segnale Internet, ai rumori di sottofondo o all’illuminazione.

5.f come posso contattare gli organizzatori?

Per ulteriori informazioni contattare Silena Faralli, Lead Teacher di Rete Dialogues, al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected] – numero di cellulare: 3335991053.

6.ISCRIZIONI

Le iscrizioni sono aperte ai docenti della scuola secondaria di secondo grado: per iscriversi, compilare il modulo qui sotto: