Rispondere ai discorsi di odio: L’IC Settembrini di Roma incontra in videoconferenza l’ambasciatore pakistano all’ONU

Il giorno 10 dicembre gli alunni della 3L e il gruppo di Alternativa  IRC dell’IC Settembrini di Roma hanno preso parte ad una magnifica multipoint Sui Diritti Umani dal titolo “Talk back to hate speech”, insieme ad alunni della scuola Ortdafna in Israele e  Sidmouth College in UK. Ospite speciale l’ambasciatore pakistano  presso le Nazioni Unite, Zamir Akram.
I ragazzi che avevano lavorato in modo estensivo sui materiali proposti da F2F hanno interagito tra pari, trasmettendo l’un l’altro i propri principi e le proprie esperienze, ed hanno imparato dalle parole dell’ambasciatore che “…Ognuno di noi deve essere coinvolto in prima persona e deve farsi promotore di azioni che interrompano la discriminazione e promuovano  la tolleranza e il rispetto.” Ha inoltre garantito che alle U.N si sta facendo tanto per abbattere tutte le barriere che si frappongono alla convivenza civile.
I ragazzi hanno parlato di esperienze personali di discriminazione nei confronti degli immigranti, di calunnia tramite social network e di atti di bullismo e hanno capito che non bisogna reagire e generare violenza ma parlare e spiegare quali sentimenti si provano ad essere offeso e maltrattato.