Archivi categoria: Ricercazione

Il progetto Dialoghi in Piazza (Annibaliano)

La pagina Youtube dedicata ai video del progetto DIaloghi in PIazza

Uno dei percorsi didattici di educazione alla CITTADINANZA GLOBALE e allo SVILUPPO SOSTENIBILE di Rete Dialogues e Generation Global riguarda il progetto Dialoghi in Piazza, sviluppato per ripensare e migliorare uno spazio urbano di Roma, la Piazza Annibaliano.

Iniziato nell’anno scolastico 2017-2018, attraverso un protocollo d’intesa con II Municipio di Roma e l’Associazione Amici di Villa Leopardi, questo percorso vede coinvolti gli allievi di due scuole romane, l’Istituto Comprensivo Settembrini e il Liceo Machiavelli di Roma, con alunni di scuola primaria e secondaria di I e II grado.

Le classi partecipanti hanno approfondito diverse tematiche legate alla Piazza (storiche, ambientalistiche, architettoniche …) e hanno prodotto dei brevi video che , con modalità diverse, compongono un mosaico delle loro considerazioni e riflessioni al riguardo.

Il progetto è stato presentato al Rebirth Forum di Roma nel gennaio 2019, nell’ambito del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto.


Alcune immagini dei video realizzati durante il progetto Dialoghi in PIazza

GLOPAAR: Educazione alla cittadinanza GLObale: Progetti Azioni ARtefatti

All’interno dell’offerta formativa per l’A.S:.2017-2018 Rete Dialogues è lieta di presentare il percorso

GLOPAAR
Educazione alla cittadinanza
GLObale: Progetti Azioni ARtefatti

GLOPAAR è un percorso di formazione per docenti dei tre ordini di scuola (primaria, secondaria  di primo e secondo grado) che intendono  sperimentare e sperimentarsi sui temi della cittadinanza globale. Si tratta di un  itinerario operativo di lavoro in classe  e riflessione  con il supporto di esperti e tutor. L’approccio è  centrato sul coinvolgimento attivo  di alunni e docenti impegnati in compiti di  realizzazione di artefatti, di comunicazione e di intervento sulla vita della comunità scolastica e sociale.

Per saperne di più recatevi alla pagina del corso

 

GLODIAP – formazione su cittadinanza globale con metodologia CLIL

Rete Dialogues  in collaborazione con Generation Global ha attivato  GLODIAP (GLObal DIAlogue in Practice),  un Corso di Formazione  per lo sviluppo di competenze di cittadinanza globale con metodologia CLIL.
Si rivolge a docenti di scuola secondaria di secondo grado

GLODIAP propone un percorso formativo  teorico-pratico di 15 ore che coinvolge docenti  e alunni immergendoli in un contesto globale mediante la partecipazione ad una Videoconferenza (VC) in lingua inglese con classi di altri paesi quali USA, Pakistan, Indonesia, India, Ucraina ecc. Al centro degli incontri in VC i temi dei diritti umani, dell’educazione alla pace, del dialogo e della cittadinanza attiva in contesto multiculturale.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina del corso

Team Topic e Videoconferenze in italiano: calendario 2018

Anche quest’anno Rete Dialogues, in collaborazione col progetto Generation Global offre ai docenti di tutte le scuole italiane la possibilità di far sperimentare ai propri allievi due efficaci dispositivi  di pratica di dialogo online anche in lingua italiana: la Videoconferenza e il Team Topic.
Le modalità di comunicazione digitale sono diverse, in differita  e per iscritto tramite Team Topic   e in diretta ” de visu”  tramite Videoconferenza.

Le disponibilità per il 2018 di entrambe le attività sono riportate  nei CALENDARI che trovate qua di seguito.

Ricordiamo che è necessario prenotarsi con almeno 3 settimane di anticipo e che è possibile ottenere un attestato di partecipazione di 6 ore (riconosciute dal MIUR) per ogni attività svolta.

Per informazioni e supporto potete scrivere ai coordinatori italiani di Generation Global ([email protected]

CALENDARIO TEAM TOPIC IN ITALIANO 2018 ( per maggiori dettagli CLICCARE QUI)

MESE DATA INIZIO DATA FINE TEMA PRENOTAZIONE
MARZO 05.03.2018 31.03.2018 Introduzione al dialogo: identità Entro 14.02
MARZO 05.03.2018 31.03.2018 Diritti umani Entro 14.02
APRILE 04.04.2018 02.05.2018 Introduzione al dialogo: identità Entro 13.03
APRILE 04.04.2018 02.05.2018 Diritti umani Entro 13.03
MAGGIO 07.05.2018 03.06.2018 Introduzione al dialogo: identità Entro 14.04
MAGGIO 07.05.2018 03.06.2018 Diritti umani Entro 14.04

VIDEOCONFERENZE IN  ITALIANO 2018 (per maggiori dettagli CLICCARE QUI)

GIORNO DATA ORARIO TEMA PRENOTAZIONE
LUN 12.03.2018 10.00-11.00 Educazione per una cittadinanza globale Entro 19.02
LUN 19.03.2018 09.00-10.00 Diritti delle donne Entro 26.02
MAR 27.03.2018 09.00-10.00 Educazione per una cittadinanza globale Entro 06.03
GIO 03.05.2018 09.00-10.00 Diritti Umani Entro 12.04
LUN 07.05.2018 10.00-11.00 Educazione per una cittadinanza globale Entro 16.04
MERC 09.05.2018 10.00-11.00 Educazione per una cittadinanza globale Entro 18.04
VEN 18.05.2018 12.00-13.00 Identità Entro 27.04
LUN 21.05.2018 12.00-13.00 Educazione per una cittadinanza globale Entro 30.04
MERC 23.05.2018 12.00-13.00 Diritti umani Entro 02.05
LUN 28.05.2018 09.00-10.00 Discorsi di odio Entro 07.05

 

Concorso [email protected]

Per l’a.s. 2017/18 Rete Dialogues in collaborazione con la cattedra di Psicologia dell’Educazione ed E-learning dell’Università di Bari, la sezione Italiana del Cooperative Knowledge Building Group, l‘Istituto di Studi Religiosi della Fondazione Bruno Kessler e altri eventuali partner, intende lanciare un concorso dal titolo [email protected] rivolto alle scuole della rete, ma anche ad altre scuole interessate.

Il concorso ha come obiettivo quello di sollecitare le classi a progettare concrete azioni d’intervento sociale attraverso la realizzazione di “oggetti” – eventi pubblici, video, pubblicazioni, allestimento di spazi, prodotti artistici e così via, su temi nell’ambito della cultura del dialogo e dei suoi strumenti. S’intende quindi promuovere progetti che siano portatori di una visione di cambiamento della comunità di appartenenza e valorizzino le capacità di ideazione e leadership progettuale degli studenti, partendo da interpretazioni pratiche degli obiettivi di sviluppo sostenibile e dell’idea di cittadinanza globale.

Temi interessanti su cui progettare le azioni potrebbero essere: religioni e arte, scienza, fake news e dialogo intergenerazionale, altri saranno identificati.

Il progetto del concorso trova le sue radici in un approccio psico-pedagogico che riteniamo particolarmente adatto a favorire il coinvolgimento attivo e critico.

Gli “oggetti” prodotti dovranno avere caratteristiche coerenti con quello che viene definito “approccio trialogico”. Si tratta di una metodologia attiva elaborata di recente in Finlandia (Paavola e Hakkarainen, 2009) che valorizza strumenti e metodi spesso di buona memoria (anni 70 e 80, ma si trovano riflessi anche nel Freinet degli anni 20-50) aggiungendo alcuni elementi innovativi. In particolare, sottolinea che una didattica efficace debba “triangolare” i seguenti elementi:

a) apprendimento individuale,

b) lavoro collaborativo e di gruppo,

c) costruzione di oggetti pensati per l’extra-scuola.

Questa triangolazione implica che gli alunni si cimentino con compiti che permettano di costruire nuove conoscenze e acquisire le competenze del XXI secolo proprio grazie alla creazione collaborativa di oggetti realmente utili alla società/comunitàDi qui l’ipotesi di titolo [email protected] Nel predisporre il bando del concorso metteremo a punto un format e una procedura non solo per stabilire criteri e reperire sponsor, ma anche per fare dell’invito alle scuole una vera occasione di sviluppo di competenze sull’educazione alla cittadinanza globale. Vorremmo fare in modo che chi realizza nel vivo le pre-proposte selezionate possa essere adeguatamente assistito nel processo, attraverso formazione mirata e consulenze ad hoc.