Un vortice di Videoconferenze all’IC Casteller di Paese (TV)

L’IC Casteller di Paese (TV) ha realizzato 3 videoconferenze nell’ultima parte dell’anno scolastico. Pubblichiamo i resoconti corredati di immagini.

Una finestra sul mondo:Videoconferenza con l’Indonesia 

Gli studenti hanno iniziato descrivendo i diversi aspetti delle loro scuole e comunità . Hanno poi parlato di tradizioni e feste tipiche dei due paesi . Per aiutarsi nella presentazione tutte e due le scuole hanno preparato degli oggetti da mostrare: uova di Pasqua, colombe e mimose gli italiani, un vestito tradizionale, un pupazzo tipico ed altri oggetti caratteristici gli indonesiani.Il giorno 13 marzo la classe 2 D della nostra scuola ha incontrato in videoconferenza alcuni alunni della scuola SMPN Model Terpadu Bojonegoro di Jacarta ( Indonesia).

Tutto ciò ha suscitato  entusiasmo e curiosità ed ha dimostrato l’impegno e la volontà da ambedue le parti di venirsi incontro e di far capire all’altro la propria cultura nel miglior modo possibile. Il dialogo è poi proseguito, perchè i ragazzi avevano molte domande da fare , ed il tempo ( un’ora!) è volato.

Rimane in tutti , ragazzi ed insegnanti, il segno di una bella esperienza ma soprattutto la voglia di conoscere meglio chi stava al di là dello schermo, lontano geograficamente ma vicino per la voglia di condividere.

notizia segnalate dalle docenti
MariaPia Piovesan, Carla Semenzato,  Gabriella Teso,  Giovanna Springolo

Una bella esperienza di dialogo 

Martedì 21 Aprile  2015 la classe 3 F della nostra scuola ha realizzato una videoconferenza con un gruppo di studenti della scuola St. Mark’s di New Delhi ( India). 

L’argomento scelto : l’arte, anche in ambito religioso,  e la libertà d’espressione. In un primo momento gli studenti di sono scambiati alcune opinioni su aspetti positivi o negativi della loro comunità,mettendo in rilievo gli italiani  la pace e la tranquillità del paese in cui vivono e gli indiani il clima di tolleranza religiosa.

Si è poi entrati nel vivo del tema presentando esempi di arte religiosa, come le chiese e i capitelli in Italia e i templi in India. Ma i ragazzi non si sono fermati ad illustrare esempi: hanno voluto spere come i loro coetanei vivono l’atmosfera di fede e religiosità nelle chiese e nei templi, se ci sono templi induisti in Italia , se ci sono altre religioni e come si vive la tolleranza religiosa. subito si è instaurato fra questi ragazzi un dialogo vivo e spontaneo, basato sulla curiosità e la voglia di conoscere l’altro.

notizia segnalata dalle docenti
Sandra Vendramin, Paola Priore, Maila Ogniben, Gabriella Teso

La bellezza e l’arte in Italia e in Ucraina 

Il giorno 5 giugno la classe 3 F ha incontrato in Videoconferenza la classe di Starokostiantyniv Gymnasia dell’Ucraina sul tema Art of Expression.

I ragazzi e le ragazze italiani ed ucraini hanno affrontato un dialogo significativo sul valore della bellezza, esprimendo ciò che significa “bello” per loro. Un tema difficile, ma che è stato affrontato con serietà e profondità. Sono emersi tanti pensieri, molto freschi e genuini, che hanno toccato le insegnanti presenti.

Bellezza può essere un tramonto, l’arcobaleno, il campetto dove poter giocare con gli amici, l’oratorio dove trovarsi…..ma poi “bellezza è qualcosa che viene da dentro” , il bello è quello che abbiamo nel nostro cuore”. Importante per tutti gli alunni è sottolineare che qualcosa che è bello per una persona può non esserlo per altri , come per esempio la musica, ma la cosa più importate è il rispetto .

Gli alunni hanno parlato anche della loro scuola, dei loro interessi e gli ucraini, che indossavano il loro vestito tradizionale, hanno spiegato il significato dei disegni e le occasioni in cui lo indossano. La videoconferenza è durata più di un’ora e mezza dando così la possibilità di parlare e confrontarsi .

notizia segnalata dalle docenti
Sandra Vendramin, Paola Priore, Maila Ogniben, Gabriella Teso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *