Archivi categoria: Seminari

Follow up del seminario QUANTE STORIE … (Progetto Trigitale) -Montegrotto 2022


Sono disponibili i materiali di follow up del seminario Quante storie per una storia …, tenuto  a Montegrotto Terme (PD) dal 20 al 22 luglio 2022


INDICE

  1. SESSIONE 1: INTERVENTI DEGLI ESPERTI – 20 luglio

  2. SESSIONE 2: I PROGETTI DELLE SCUOLE –  20 luglio

  3. SESSIONE 3 e 4: LAVORO SUL CAMPO – 21 luglio

  4. SESSIONE 5: COMITATO TECNICO SCIENTIFICO – 22 luglio


1 – INTERVENTI DEGLI ESPERTI – 20 luglio

Nella prima sessione, il convegno si è arricchito di interventi di diversi esperti, sia in presenza che in collegamento online

registrazione video  1 (sessione 1 e parte di sessione 2)

Saluti e introduzione degli esperti
Giovanna Barzanò –  Ministero dell’Istruzione, Coordinatrice scientifica Rete Dialogues
Luca Fatticcioni – DS Liceo Don Milani, Romano di L. (BG), coordinatore del Progetto Trigitale
Gianna Angelini – Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie, AANT , Roma – Strategic planner 
Rossana Quarta – Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie, AANT , Roma Direttore e Coordinatore didattico 

Leadership, sviluppo professionale e didattica in una prospettiva STEAM
(trascrizione intervista)
Peter Earley – University College London – Roma
Docente emerito, UCL Institute of Education – Learning & Leadership

Lavorare nelle STEAM con l’approccio trialogico
(presentazione)
Beatrice Ligorio – Università degli Studi Aldo Moro – Bari 
Professore ordinario Dipartimento Di Scienze Della Formazione, Psicologia, Comunicazione


2 – I PROGETTI DELLE SCUOLE – 20 luglio

Nella seconda sessione le scuole aderenti alle rete hanno presentato lo stato dell’arte dei loro progetti

registrazione video  1 (sessione 1 e parte di sessione 2)
registrazione video  2 (ultima parte di  sessione 2)

Lo stato dell’arte – Presentazione dei progetti
IIS “8 Marzo”, Settimo Torinese (TO)
IS “Don Lorenzo Milani”, Romano di Lombardia (BG)
Liceo “Galileo Galilei”, Catania
IS “Gorjux-Tridente-Vivante”, Bari
IO “Guido Marcelli”, Foiano della Chiana (AR)
Liceo “Niccolò Machiavelli”, Roma
Liceo “Vittoria Colonna”, Roma
ITCTS “Vittorio Emanuele II”, Bergamo


3 e 4 – LAVORO SUL CAMPO – 21 luglio

La seconda giornata del convegno è stata interamente dedicata alla visita e ai laboratori presso la Fondazione Querini Stampalia

Lavorare con fonti antiche per il futuro: la ricerca, la presentazione, la condivisione
Visita alla biblioteca
Angela Munari (FQS – Venezia) Servizi educativi

Auditorium FQS: Quante storie per una storia
Storie di fonti
Dora De Diana (FQS – Venezia) Servizi educativi
Storie di storie
Gianna Angelini (AANT – Roma) – Strategic planner 
Storie di immagini
Rossana Quarta (AANT – Roma) Direttore didattico e Coordinatore didattico 

Conservare il futuro: La FQS e la sua mission
Visita guidata alla casa–museo e alla mostra di Danh Vo, Isamu Noguchi e Park Seo-Bo
Dora De Diana (FQS – Venezia) Servizi educativi
Paola Gazzola (FQS – Venezia) Servizi educativi

 


5 – COMITATO TECNICO SCIENTIFICO – 22 luglio

registrazione video  3 (sessione 5)

Le storie trigitali promesse: quali risorse?
Dirigenti e Docenti Tutor

Gruppi di lavori sui progetti
Dirigenti, Docenti Tutor, Esperti

Riflessioni trigitali e trialogiche
Giuseppe Ritella (University of Helsinki), Ricercatore, Department of Education

Follow up del seminario TRE PERCORSI SI INCONTRANO – Montegrotto 2022

Sono disponibili i materiali di follow up del seminario Tre Percorsi si incontrano, tenuto a  a Montegrotto Terme (PD) dal 18 al 20 luglio 2022  (MG22)


INDICE

  1. RESOCONTO DEL CONVEGNO

  2. INTERVENTI DEGLI ESPERTI – 18 luglio

  3. LAVORI NELLE SCUOLE E NEI WORKSHOP – 19 / 20 luglio

  4. GALLERIA DI FOTO E VIDEO


1 – RESOCONTO DEL CONVEGNO

scarica il resoconto

Questo documento è una narrazione corale , fatta a partire dalle riflessioni dei corsisti: i singoli  momenti del convegno sono dunque vissuti, interpretati e narrati da una pluralità di voci, e poi elaborati dalle colleghe Lorenza Marson e Ketty Mallardi, docenti di grande esperienza e sensibilità, due “colonne portanti” della comunità di Rete Dialogues
Qui sotto le loro parole

“Regaliamoci narrazioni”: e regalo è stato. Uno scrigno di idee, riflessioni, proposte, suggerimenti. Un vero e proprio viaggio a ritroso, talmente affascinante da superare l’esperienza reale.
Un tesoro che non poteva essere relegato tra la documentazione necessaria a completare il seminario ma destinato ad una significativa condivisione.
Vi regaliamo quindi una selezione delle narrazioni dense, tutte particolarmente significative; si tratta di un resoconto a più mani nel quale ciascun corsista può trovare se stesso in relazione all’intero gruppo di lavoro.
E’ proprio questo il momento migliore per presentarvi questa sintesi quale augurio per questo nuovo anno scolastico che, come sempre, sarà tanto impegnativo quanto prezioso.
Riflettere e raccontare è davvero importante per capire.

Ketty e Lorenza


2 – INTERVENTI DEGLI ESPERTI – 18 luglio

Il primo giorno del convegno si è arricchito di interventi di diversi esperti, sia in presenza che in collegamento online

Intervista a Fernando Reimers
Giovanna Barzanò, Dirigente tecnico Ministero Istruzione
Fernando Reimers, Ford Foundation Professor of Practice in International Education , Harvard University (USA)

2a – PROBLEMI E PROSPETTIVE NEL CONTESTO ATTUALE

Intervento di Alberto Peratoner
docente di Antropologia Filosofica, Facoltà Teologica del Triveneto

Insegnare gli ecosistemi
SIlvia Brini, Responsabile Area per il Monitoraggio della qualità dell’aria e Climatologia Operativa, ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale)

Imparare nell’Aula Natura
Maria Antonietta Quadrelli, Responsabile sezione Educazione – WWF Italia

Nel verde: arte, natura e spiritualità
Francesca Marinangeli, ricercatrice presso CREA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria)

2b – UNA QUESTIONE DI METODO

Scienze e didattica nella storia dell’educazione in Italia
Fabio Pruneri,  Docente di Storia dell’Educazione, Università di Sassari

L’approccio trialogico e le STEAM
Beatrice Ligorio, docente di psicologia dell’educazione ed e-learning, Università di Bari

2c – CON LA NATURA E CON L’ARTE

Video del progetto NOI FOGLIE 
realizzato presso l’IC Morosini di Venezia da AANT (Accademia di Arte e Nuove Tecnologie) – Roma

Natura, scienza e arte: in viaggio con le Artenaute
Anna Pironti e Paola Zanini, Dipartimento di Educazione del Museo di Arte Contemporanea del Castello di Rivoli (TO)


3 – LAVORI NELLE SCUOLE E NEI WORKSHOP – 19 – 20 luglio

La mattinata del secondo giorno di convegno è stata dedicata al Lavoro sul Campo, con una spedizione entomologica presso la Casa delle Farfalle di Montegrotto (PD) : la bellezza degli imenotteri e la competente ed entusiastica guida  di Enzo Moretto (Direttore di questo centro naturalistico così come del Museo degli Insetti di Padova) è stata fonte di ispirazione, come testimoniano le immagini  della galleria video-fotografica.
Nel pomeriggio del 18 luglio si sono svolti quattro workshop, i cui risultati sono stati presentati la mattina del 20 luglio, insieme ai resoconti di tre importanti progetti portati avanti nel corso del passato anno scolastico, sia come Rete Dialogues che come Poli formativi STEAM TEAM
Il giorno 19 luglio è stata anche esposta la mostra fotografica sull’enciclica di papa Francesco  “Laudato sì” ( Parte 1 e Parte 2.) curata da Francesca Marinangeli (Ricercatrice CREA)

Il tutor nei percorsi formativi STEAM
Roberta Cauchi, Maria Grazia Chillemi, Maria Lissoni, Ketty Mallardi, Claudia Regazzini, Lucia Rocchiccioli – Rete DIalogues

La Magia dei Legumi 2021_22
Maria Lissoni, docente Rete Dialogues

Testimonianze dalle Aule Natura
Docenti delle scuole Liceo Colonna – Sezione ospedaliera (Roma), IC Merini di Scanzorosciate (BG), IC Calvino (Catania), IO Musicale (Milano), IC Mattei di Meolo (VE)
Docenti del Workshop Dialoghi tra Arte e Natura, tenuto da Maria Antonietta Quadrelli e Lina Morzillo (WWF Italia)

Comprendere gli ecosistemi
Docenti del workshop omonimo, tenuto da Silva Brini (ISPRA) e Francesca Marinangela (CREA)

Dar forma alle idee: dell’importanza di un bel vestito grafico cucito con la tecnologia
Docenti del Workshop omonimo, tenuto da Erica Bulgheroni (IC Morosini – Venezia)

Ricreare la Scuola con Arte, Natura e Scienza
docenti del workshop omonimo, tenuto da Anna Pironti e Paola Zanini (Museo di Arte Contemporanea del Castello di Rivoli -TO)


4 – GALLERIA DI FOTO E VIDEO

La Casa delle Farfalle

QUANTE STORIE PER UNA STORIA …. – Seminario Estivo del progetto TRIGITALE

VAI AGLI ATTI DEL CONVEGNO


Seminario Residenziale Estivo
del Progetto TRIGITALE

Montegrotto Terme (PD)
20 – 22 luglio 2022

 scarica il programma


Il PROGETTO TRIGITALE: TRIANGOLARE SCUOLA, DIGITALE, TERRITORIO è realizzato con i finanziamenti del Piano nazionale per la scuola digitale (PNSD) “Metodologie didattiche innovative STEAM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica) con l’utilizzo delle tecnologie digitali”


Scuole partecipanti
IISS 8 MARZO – Settimo Torinese (TO)
IISS GORJUX-TRIDENTE-VIVANTE – Bari
IO G. MARCELLI – Foiano Della Chiana (AR)
ITCTS VITTORIO EMANUELE II – Bergamo
Liceo DON L. MILANI – Romano di Lombardia (BG) – Scuola capofila
Liceo G. GALILEI – Catania
Liceo N. MACHIAVELLI – Roma
Liceo V. COLONNA – Roma


Che cosa è il progetto TRIGITALE

Realizza attività laboratoriali STEAM in classi di scuola superiore di II° attraverso l’approccio trialogico (DM 147/21) con tecniche tipiche dell’apprendimento collaborativo, rafforzate attraverso attività volte alla costruzione di oggetti destinati ad usi concreti. Gli oggetti di conoscenza su cui TRIGITALE lavora sono “narrazioni multimediali” di beni e aspetti caratteristici del territorio intorno alla scuola, che si propongono di sviluppare approfondimenti, identificare connessioni per raccontare eventi, spiegare fenomeni scientifici, illustrare testimonianze storiche ed artistiche e renderle fonte di conoscenza, stimolo di pensiero per la comunità.
Nei diversi contesti geografici, le classi selezionano uno specifico contesto da studiare e analizzare (monumento, museo, attività, scenario), pianificano e realizzano strumenti di comunicazione multimediale che ne presentano strumenti funzioni, significati e trascorsi per renderli più fruibili.

Trigitale è/e trialogico

L’approccio del progetto TRIGITALE è definito TRIALOGICO perché oltre le due dimensioni tradizionali dell’apprendimento – individuale (l’apprendente solo) e sociale (dialogo docente-apprendente) porta in scena una terza componente: un “oggetto” che gli studenti si cimentano a creare, per poterlo condividere al di fuori dell’aula, ottenendo feed-back, verificandone utilità.
Gli artefatti realizzati sono al tempo stesso strumenti del processo e risultati. Le tecnologie costituiscono l’ambiente dove gli artefatti trialogici sono creati e condivisi e si sviluppano.
Alcuni principi base guidano questo approccio:
1) lavoro con oggetti condivisi e utili
2) c’è continua interazione tra livello individuale e collaborativo
3) sono promossi processi di apprendimento a lungo termine
4) si enfatizzano creatività e trasformazione favorendo contesti e strategie diverse 5) sono coinvolte varie pratiche e discipline (ibridazione)
6) le tecnologie sono strumenti di
mediazione flessibile

Trigitale é/e STEAM

Attraverso l’approccio trialogico applicato alla metodologia STEAM, il progetto TRIGITALE affronta le competenze di base tradizionali e inoltre promuove capacità di:

  • considerare e scegliere applicazioni digitali adatte a diversi contenuti e contesti;

  • assumere responsabilità personali e di gruppo;

  • riflettere sulle proprie azioni,

  • valutare la propria efficacia e sviluppare pensiero critico;

  • saper ricevere feed-back e utilizzarlo;

  • interrogare in modo efficace diverse fonti di conoscenza: materiali online, documenti d’archivio, testimonianze;

  • distinguere la qualità e la correttezza delle conoscenze anche attraverso fact- checking;

  • destreggiarsi con diversi strumenti digitali e tecnologie di comunicazione.

TRE PERCORSI SI INCONTRANO – Seminari Estivi Nazionali STEAM

VAI AGLI ATTI DEL CONVEGNO


Scarica la locandina

Scarica il programma

Scarica la presentazione dei seminari


In Tre percorsi si incontrano” facciamo convergere in un’unica sede i  corsi residenziali estivi organizzati da ognuna delle tre scuole di Rete Dialogues che hanno vinto il bando STEAM PNRR: i tre poli STEAM  IC Calvino di Catania, IC Merisi  di Scanzorosciate (BG) e IC Morosini di  Venezia hanno costituito per l’occasione la sottorete STEAM TEAM.
Questi seminari si inseriscono dunque idealmente nella scia dei tradizionali incontri estivi di Rete Dialogues: siamo all’anno 10 di incontri e seminari estivi di sintesi, riflessione critica e riprogettazione!


I percorsi

Come annunciato sulla piattaforma, le tematiche su cui vertono i tre progetti riguardano – con diverse tonalità- il rapporto natura scienza arte in prospettiva STEAM.

Come possiamo fare scuola educando alla sostenibilità, leggendo e accogliendo le occasioni ricchissime che la natura ci offre per affrontare il curriculum in una prospettiva transdisciplinare, accostando e intrecciando le scienze all’arte?

E’ questa la domanda cruciale che anima i percorsi, che ci siamo posti fin dall’inizio nella progettazione, come sempre frutto di un lavoro collettivo: dirigenti docenti e esperti da diversi angoli geografici, professionali, scientifici e artistici.

Il primo pomeriggio del 18  intende fornire una cornice è molto intenso – è bene esserne consapevoli.

Cominciamo con un saluto dagli USA, da “Fernando” – il professor Reimers dell’Università di Harvard, grande esperto di educazione alla sostenibilità “in practice” e membro della Commissione UNESCO sui futuri dell’educazione. Lo chiamiamo affettuosamente “Fernando” perché è un personaggio molto caro a RD, l’abbiamo conosciuto nel 2018, quando abbiamo tradotto e adattato il suo libro “Educazione alla Cittadinanza Globale… ”: una bellissima avventura di RD.

Si prosegue con un panel di interventi che intendono mettere direttamente in campo le voci di chi accompagnerà i percorsi e aiuterà a dare risposte concrete alla domanda che ci stiamo ponendo – nei percorsi di questi seminari, ma anche i percorsi da ideare per il 2022/23.

Quindi: le scienze (quali sono i temi e i dati cruciali dell’orizzonte attuale, che fare a scuola?), l’etica e le tradizioni (che problemi ci possiamo/dobbiamo porre?)  la metodologia (quale/i approcci?), la storia (che cosa è successo nella didattica delle scienze in Italia) e per concludere l’ARTE, che nella nostra prospettiva rappresenta il filo rosso che collega i diversi contenuti.

Gli esperti che intervengono da tempo (alcuni quasi da sempre, come Beatrice Ligorio ad esempio!) sono coinvolti nei lavori di RD, partecipano con passione ad affrontare le dinamiche degli interrogativi che ci poniamo e costituiranno un punto di riferimento importante anche per il futuro. Il valore della continuità!

Il giorno 19, la mattina  è dedicata alle Farfalle, come importanti attori biologici, ma anche come portatrici di metafore, come soggetti artistici. Si scopriranno nella visita alla  Casa delle Farfalle, poco lontana dall’hotel.

Il pomeriggio si terranno 4 workshop paralleli con gli esperti: verranno illustrati durante i lavori.

Nella mattinata conclusiva, il giorno 20 ci sarà una sessione dedicata ai lavori in corso nelle scuole, seguita dalla presentazione dei risultati degli workshop e da… una piccola avventura artistica ideata dalle Artenaute del Castello di Rivoli, Museo di Arte Contemporanea.

 

PROGETTI E METODI NELLE STEAM : dall’approccio cognitivo al trialogico

Rete Dialogues inaugura la
nuova serie di webinar dedicata alle STEAM
con la webconference

“PROGETTI E METODI NELLE STEAM: DALL’ APPROCCIO COGNITIVO ALL’ APPROCCIO TRIALOGICO”

Lunedì 13 dicembre 2021
ore 16 -18

relatrice
Maria Beatrice Ligorio
Professore ordinario di psicologia dell’educazione e e.learning
Università di Bari


La web-conference, in coerenza con l’Azione #25 del Piano nazionale per la scuola digitale, intende approfondire le tematiche di riferimento per la realizzazione di attività formative sull’insegnamento delle discipline STEAM con l’utilizzo delle tecnologie digitali.

In particolare, l’uso dell’approccio trialogico nei nuovi modelli di insegnamento delle STEAM è finalizzato allo sviluppo professionale e allo scambio di pratiche, due fattori chiave per il successo nell’implementazione di curricoli efficaci. Tale prospettiva richiede l’utilizzo delle tecnologie e, nel contempo, l’adozione da parte dei docenti di metodologie didattiche innovative, basate sull’apprendimento attivo e collaborativo, sul progetto, sulla sfida, sull’interdisciplinarietà degli approcci.


E’ possibile iscriversi tramite due modalità:

Il link di accesso alla webconference verrà inviato via email ai partecipanti prima dell’inizio dell’incontro

Follow up del CTS di Rete Dialogues – Montegrotto 2021

Sono disponibili i materiali di follow up del convegno del CTS di Rete Dialogues a Montegrotto, luglio 2021 (MG21)


INDICE

  1. RESOCONTO DEL CONVEGNO
  2. MATERIALI DEL WEBINAR VALUTAZIONI TRIALOGICHE 
  3. CANDIDATURE ai BANDI PNDS per le STEAM
  4. GALLERIA DI FOTO E VIDEO

1 – RESOCONTO DEL CONVEGNO

Il gruppo era ristretto rispetto alla tradizione: le incertezze del contesto dovute alla pandemia e i limitati fondi  hanno consentito di invitare il Comitato Tecnico Scientifico di RD e solo in caso di disponibilità restante, i docenti particolarmente coinvolti nei progetti. Un’ottima rappresentanza dei dirigenti, con 10 presenze: molta la partecipazione anche da chi non ha potuto
esserci, tramite l’invio di documentazione e/o la presenza al webinar di lunedì 12 luglio.
Da notare che il gruppo in presenza  era “a rotazione”, infatti l’abbiamo chiamata “una maratona a staffetta”: 30 presenti nell’arco di 4 giorni per periodi diversi, per accogliere il maggior numero di persone pur in una convocazione last minute.
E’ disponibile un resoconto commentato dei lavori del CTS 


2 – MATERIALI DEL WEBINAR VALUTAZIONI TRIALOGICHE

Qui sotto trovate anche tutte le presentazioni della sessione online
Valutazioni Trialogiche
condotta dalla prof.ssa Beatrice Ligorio nella giornata del 12 luglio

L’approccio trialogico alla didattica: dai sei principi di progettazione all’esperienza nella pedagogia del dialogo 
Prof. Beatrice Ligorio, Università degli studi di Bari

Progetto Punti di Svista Docenti: ricognizione e sintesi
Patrizia Giaveri, DS dell’ICTS Vittorio Emanuele II di Bari

How is the Trialogical Learning Approach applied in the project Dialogues in the Square?
Giovanna Barzanò, Direttore tecnico Ministero Istruzione
Elena Zacchilli, DS Liceo Machiavelli di Roma

La Magia dei Legumi
Anna Curci, DS IC Morosini di Venezia
Maria Lissoni, Dina Pozzato docenti di Rete Dialogues

Foresta a casa mia & ForestLab
Luigi Airoldi, DS IC Merini di Scanzorociate (BG)
Salvo Impellizzeri, DS IC Calcino Catania
Rita Gattini, Simona Mischianti, Mariaconcetta Mamo, Noemi Semperboni docenti di Rete Dialogues


4 – CANDIDATURE ai BANDI PNSD per le STEAM

Nel corso del convegno sono anche state impostati i testi delle candidature di diverse scuole di Rete Dialogues ai bandi STEAM PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale del MIUR). Quattro di questi bandi sono stati vinti e permetteranno l’ampiamento dell’offerta formativa della rete nei prossimi due anni

Candidature al Bando PNSD per la formazione STEAM

Candidature al Bando PNSD per le metodologie STEAM

4 – GALLERIA DI FOTO E VIDEO

in preparazione